Michele Dotro nelle serre dedicate all'essiccazione dei peperoncini (foto Local Genius)
Michele Dotro nelle serre dedicate all'essiccazione dei peperoncini (foto Local Genius)

IO SCELGO CALABRIA, IL PROGETTO
Si rafforza e cambia volto “Io Scelgo Calabria Tv”, trasmissione televisiva connessa al grande e articolato progetto di comunicazione integrata che mira a contribuire allo sviluppo sano di una regione dalle enormi potenzialità, ma ancora piegata da mille emergenze irrisolte. La trasmissione, condotta da Massimo Tigani Sava, direttore editoriale di VideoCalabria e fondatore e direttore di Local Genius (Giornale delle Identità Territoriali), durerà circa mezz’ora e verrà mandata in onda più volte nell’arco della settimana. Molte repliche anche sulla rete “Capriccio” (canale 197 del digitale terrestre), per rendere ancora più fruibile l’intenso e qualificato lavoro di comunicazione prodotto sui territori. Salvatore Gaetano, editore di VideoCalabria, ha spiegato: “Continuiamo a credere molto nel progetto ‘Io Scelgo Calabria’, perché siamo consapevoli dei fortissimi ritardi e dei tanti drammi irrisolti del nostro territorio. Occorre la forza della comunicazione per mettere in rete le energie positive che altrimenti rischiano fenomeni di isolamento. Il nostro potente sistema di comunicazione integrata è schierato con grande convinzione”.

A SPILINGA, PER UNA ‘NDUJA DA FILIERA CORTA.
IL PEPERONCINO TRI PIZZA
“Io Scelgo Calabria” ha voluto seguire a Spilinga, comunità del Vibonese famosa per la produzione della ‘Nduja, salume spalmabile piccante, la produzione del peperoncino piccante “Tri Pizza”. L’impasto della ‘Nduja contiene, per il 33% circa, peperone dolce e peperoncino piccante, in una proporzione che rappresenta il “segreto” dei diversi produttori. Secondo Michele Dotro, giovane imprenditore olto saporita, piccante al punto giusto, profumata e del colore più corrispondente alla tradizione spilingese. I terreni del Monte Poro sono molto vocati per la produzione di ortaggi, e in particolare di peperoncino, perché sono assai fertili, ventilati, e umidi, grazie a un microclima specifico e le cui enormi potenzialità sono state intuite da una civiltà contadina laboriosa e in sintonia con la natura. Ampio servizizio su Local Genius, Giornale delle Identità Territoriali: https://www.localgenius.eu/una-nduja-deccellenza-dotro-serve-il-peperoncino-tri-pizza-del-monte-poro-16071.htm

NEI TERRITORI DEL GAL STS
Le telecamere di “Io Scelgo Calabria Tv” hanno visitato le comunità che rientrano nel Gal Sts (Savuto, Serre Cosentine, Basso Tirreno Cosentino), presieduto dall’ingegnere Antonio Palermo, sindaco di Mendicino. Nella seconda parte delle due puntate dedicate a questa porzione di Calabria che può vantare un consistente patrimonio naturalistico, storico, archeologico, agroalimentare ed enogastronomico, tappa a Cerisano con interviste al sindaco Lucio Di Gioia e allo storico Luigi Bilotto. “Io Scelgo Calabria” si è poi spostata a Belmonte Calabro, patria del famoso pomodoro, del Gammune (salume pregiato prodotto dalla coscia del suino nero autoctono calabrese), del Fico dottato del Cosentino. Interviste a: Francesco Bruno (sindaco di Belmonte Calabro), Mario Arlia (produttore agroalimentare), Francesco Saverio Falsetti (presidente del Wwf di Belmonte), Giovanna Ruggiero (presidente della Pro Loco di Belmonte). Tappa conclusiva ad Aiello Calabro, dove è stato intervistato il consigliere comunale Luca Lepore.

Nella prima delle due puntate, già andata in onda, sono state proposte interviste ad Antonio Palermo (presidente del Gal Sts), Pierluigi Aceti (direttore del Gal Sts), Raffaele Pane (sindaco di Scigliano), Giovanni Altomare (sindaco di Rogliano), Lucia Papaianni (sindaco di Paterno Calabro). Spazio anche al mondo della scuola con un visita all’Istituto Professionale di Stato per i Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale di Scigliano, tra l’altro specializzatosi in una proposta formativa focalizzata sulla produzione vitivinicola: dalla coltivazione di vitigni autoctoni, alla vinificazione, all’imbottigliamento. Savuto Doc, ovviamente! Interlocuzione anche con le aziende artigiane del territorio, come nel caso del Panificio Cuti di Rogliano (intervista a Pina Oliveti), tra gli eredi di un comparto agroalimentare dalle fortissime radici; e dell’azienda agricola e agrituristica Montebeltrano di Paterno Calabro (intervista a Luigi Forte), che ha concentrato le proprie energie sulla filiera suinicola: allevamento dei maiali e trasformazione in carni fresche e salumi tipici. Massimo Tigani Sava ha commentato: “Torneremo senz’altro in questo ricco territorio, anche perché ci ha contagiato l’entusiasmo del presidente Palermo e dei diversi sindaci incontrati. Ogni angolo della Calabria è uno scrigno di tesori unici e fortemente identitari. Questi tesori meritano di essere conosciuti al meglio, anche dagli stessi Calabresi”. Interviste a cura di Francesca Travierso.

DATE E ORARI DI MESSA IN ONDA SU VIDEOCALABRIA
La nuova puntata di “Io Scelgo Calabria Tv” andrà in onda venerdì 17 novembre alle ore 23.20, con REPLICHE domenica 19 novembre alle ore 12.30 e alle ore 20.30. Su VIDEOCALABRIA (canale 13 del digitale terrestre, o in diretta streaming, stessi orari, su www.videocalabria.tv).

DATE E ORARI DI MESSA IN ONDA SU CAPRICCIO TV
(Canale 197 del digitale terrestre)
Ogni giorno ore 10.00 circa; ore 16.45 circa

Maurizio Bisconte, della cantina Feudo dei Sanseverino di Saracena, al Vinitaly Verona edizione 2017 (foto Local Genius)
Maurizio Bisconte, della cantina Feudo dei Sanseverino di Saracena, al Vinitaly Verona edizione 2017 (foto Local Genius)

VideoCalabria e Local Genius hanno seguito con grande attenzione l’edizione 2017 del Vinitaly. Ne sono nate anche diverse interviste ai protagonisti dell’enologia calabrese. Un’ampia selezione di queste interviste viene proposta nella decima puntata di “Io Scelgo Calabria Tv”, settimanale televisivo connesso al grande e articolato progetto di comunicazione integrata denominato “Io Scelgo Calabria”. Le interviste sono state realizzate dalla giornalista Antonella Iacobino. Il conduttore della trasmissione, Massimo Tigani Sava (direttore editoriale di VideoCalabria e direttore e fondatore di Local Genius), nel presentare il lavoro svolto al Vinitaly Verona 2017 si è soffermato su alcune questioni di fondo: la necessità di rivalutare appieno la dimensione enotria dell’enologia calabrese; l’utilità assoluta, al fine di lanciare politiche di promozione efficaci a favore dei prodotti vitivinicoli calabresi, di partire da un’analisi attenta e intelligente dei numeri (su entrambi gli aspetti a giorni verranno pubblicati degli approfondimenti su Local Genius, ma se ne parlerà anche nell’undicesima puntata di Io Scelgo Calabria Tv). A proposito della presenza strategica degli Enotri in Calabria e della loro strettissima connessione con la diffusione, in tutto l’Occidente, dei saperi vitivinicoli, Massimo Tigani Sava ha affermato: “Nella quarta edizione del pregiato volume intitolato Cucina Calabrese. Ricette, Prodotti Tipici, Identità, ho dedicato un intero capitolo alla coltivazione della vite ad alberello enotrio, con palo secco detto anche sostegno morto. Le ampie note che accompagnano l’analisi testimoniano anche un riferimento puntale ad alcuni dei più importanti trattati di vitivinicoltura o comunque a saggi firmati da riconosciuti specialisti del settore. Tutti sono concordi nel riconoscere quella che potremmo definire come la dimensione enotria della vitivinicoltura calabrese, ma la Calabria continua a non valorizzare adeguatamente questa carta che invece potrebbe risultare vincente. Rinvio al volume citato per una disamina attenta, e di certo ne riparleremo in trasmissione”. Salvatore Gaetano editore di VideoCalabria, commentando la scelta di dedicare grande spazio mediatico alla Calabria che ha partecipato al Vinitaly ha affermato: “Stiamo per lanciare un progetto specifico sul vino calabrese, perché siamo convinti che il mercato interno possa offrire ancora grandi opportunità alle aziende della regione. Un mercato connesso al resto del Sud Italia e della Penisola”.

Ai microfoni di VideoCalabria si sono succeduti: Ninni Tramontana (cantina di Gallico, quartiere di Reggio Calabria, nonché presidente dell’Ente Camerale reggino); Maurizio Bisconte e Roberto Bisconte (cantina di Saracena, alle falde del Pollino); Mauro Colacino (cantina di Marzi, Valle del Savuto); Filomena Greco (cantina iGreco di Cariati); Gaetano Lonetti (presidente della Cantine Riunite Cirò & Melissa); Danila Lento e Salvatore Lento (cantina di Amato, territorio collinare posto nell’Istmo di Catanzaro, tra i Golfi di Lamezia e di Squillace); Antonio Giglio Verga (Cantina Termine Grosso di Roccabernarda); Patrizia Garrubba (Cantina di Melissa, area Doc del Cirò); Salvatore Caparra (presidente della Cantina Caparra & Siciliani di Cirò Marina). Interviste anche ai protagonisti dei Consorzi di Tutela che hanno partecipato alla concomitante manifestazione Sol&Agrifood: Arturo Falcone (Consorzio di Tutela dei Salumi di Calabria Dop, accompagnato da Concettina Rota); Giuseppe Laria e Simone Saturnino (rispettivamente presidente e direttore del Consorzio di Tutela della Cipolla Rossa di Tropea Calabria Igp). Intervista finale, inoltre, al general manager del Gruppo Contè (marchio di distribuzione organizzata operante in Calabria), Carmine Perrone.

DATE E ORARI DI MESSA IN ONDA
L’undicesima puntata di “Io Scelgo Calabria” andrà in onda venerdì 21 aprile alle ore 21.00, con repliche domenica 23 aprile alle ore 12.20 e lunedì 24 aprile alle ore 23.00 circa. NEGLI STESSI ORARI E’ POSSIBILE SEGUIRE LA PUNTATA ANCHE IN STREAMING INTERNET collegandosi a: www.videocalabria.tv (diretta).

Una tipica cuzzupa pasquale (dolce tipico) realizzata in Calabria (foto Local Genius)
Una tipica cuzzupa pasquale (dolce tipico) realizzata in Calabria (foto Local Genius)

Nona puntata della trasmissione televisiva settimanale “Io Scelgo Calabria”, legata all’omonimo progetto mediatico e di comunicazione integrata lanciato nei mesi scorsi. “Io Scelgo Calabria” mira ad avviare una rivoluzione copernicana nel modo di essere e di sentirsi calabresi: progetti chiari, concreti, rapidi, immediati, per generare sviluppo economico e per costruire una Calabria migliore, diversa, capace di valorizzare appieno tutte le proprie potenzialità finora sprecate, ignorate, spese al minimo. La trasmissione televisiva di un’ora va in onda su VideoCalabria, canale 13 del digitale terrestre. La conduce Massimo Tigani Sava, direttore editoriale dell’emittente televisiva e fondatore di Local Genius, giornale delle Identità Territoriali. Intervenendo nel presentare a un gruppo di importanti imprenditori il progetto “Io Scelgo Calabria”, Salvatore Gaetano ha affermato: “Con la trasmissione televisiva stiamo dando nuova forza a un progetto mediatico e di comunicazione integrata che si sta muovendo su più fronti: dai social alla tv, dal cartaceo a internet, alle iniziative pubbliche sul territorio, basate su un confronto diretto con i protagonisti dell’economia, delle imprese, della società. In queste settimane siamo partiti con le proposte concrete, lanciando iniziative che riscuoteranno senz’altro successo, perché sono capaci, da sé, di generare fatti positivi, fatturato, esaltazione dell’identità territoriale”. La nona puntata di “Io Scelgo Calabria” andrà in onda venerdì 31 marzo alle ore 21.00, con repliche domenica 2 aprile alle ore 12.20 e lunedì 3 aprile alle ore 23.00.

TOUR IN CALABRIA PER PARLARE DI DOLCI TIPICI:
CONTRO GLI EFFETTI NEGATIVI DELLA GLOBALIZZAZIONE
Massimo Tigani Sava, a proposito della nona puntata, ha affermato: “Il vasto progetto denominato Io Scelgo Calabria che stiamo portando avanti assieme a Salvatore Gaetano, ha una grande forza non solo in termini di contenuti, ma anche di capacità mediatica: utilizziamo infatti tutti i mezzi a disposizione: la tv, la web tv, i social network, i giornali online, il magazine cartaceo e anche l’editoria libraria. Durante questa nona puntata abbiamo spiegato le azioni denominate IO SCELGO CALABRIA, CHEF!, e BUONGIORNO, IO SCELGO CALABRIA! La prima mira a mettere in sinergia le produzioni agroalimentari di qualità e di filiera corta del territorio, che sono spesso nicchie d’eccellenza, con la ristorazione da sempre attenta ai prodotti locali, e che quindi non ha necessità di scimmiottare mode che per diversi aspetti sono ormai stanche, ripetitive, esagerate, poco vicine alla realtà vera della vita e dell’economia. La seconda vuole creare un rapporto sempre più intenso tra produzioni agroalimentari tipiche e prima colazione servita nelle attività ricettive, con un impatto altamente positivo anche sul fronte dell’offerta turistica”. Durante la trasmissione, in onda anche tre bei servizi realizzati dalla giornalista Antonella Iacobino in tre distinte città calabresi: presso una nota pasticceria di Catanzaro Lido la produzione di Cuzzupe pasquali, dolci tipici; la Pitta ccu l’ogghju a Isola Capo Rizzuto (Crotone), nota in altre aree della Calabria come Pitta ’nchjusa; la Pitta ‘Mpigliata a San Giovanni in Fiore (Cs). Nel corso della trasmissione il conduttore ha spiegato che “la volontà di difendere le tradizioni calabresi più antiche, compresi i dolciumi, mira a tutelare quegli stili di vita messi in discussione dalle forme più negative della globalizzazione che tutto mira ad appiattire, uniformare e standardizzare”.

Lo chef Ercole (quarto da sinistra) al porto di Crotone, presso il grande punto vendita del "Tarantino": tre generazioni a tu per tu con i tesori del Mare Jonio
Lo chef Ercole (quarto da sinistra) al porto di Crotone, presso il grande punto vendita del "Tarantino": tre generazioni a tu per tu con i tesori del Mare Jonio

Intensi ritmi di lavoro per la quarta puntata della trasmissione televisiva settimanale “Io Scelgo Calabria”, legata all’omonimo progetto mediatico e di comunicazione integrata lanciato nei mesi scorsi. “Io Scelgo Calabria” mira ad avviare una rivoluzione copernicana nel modo di essere e di sentirsi calabresi: progetti chiari, concreti, rapidi, immediati, per generare sviluppo economico e per costruire una Calabria migliore, diversa, capace di valorizzare appieno tutte le proprie potenzialità finora sprecate, ignorate, spese al minimo. La trasmissione televisiva di un’ora va in onda su VideoCalabria, canale 13 del digitale terrestre. La conduce Massimo Tigani Sava, direttore editoriale dell’emittente televisiva e fondatore di Local Genius, giornale delle Identità Territoriali. Tra gli argomenti protagonisti della puntata il ricco e pescoso mare di Calabria messo in relazione con la ristorazione d’eccellenza. Le telecamere di VideoCalabria hanno raggiunto lo storico porto di Crotone in compagnia del rinomato chef Ercole Virrillo, titolare di un famosissimo ristorante situato sul lungomare della Città Pitagorica. Tra pescatori, paranze e rivendite professionali di pesce, gli occhi e le mani di Ercole hanno selezionato uno per uno alcuni dei tesori del Mare Jonio, freschissimi e talora ancora vivi, pronti per deliziare i palati degli estimatori di una cucina che da decenni è sinonimo di identità territoriale forte. Ercole rappresenta un’armoniosa sintesi (come non usare quest’espressione nella terra dell’immenso Pitagora!) fra tradizione marinara e innovazione, senza scimmiottare mai le noiose avventure, troppo spesso forzate se non addirittura esibizioniste, di gastronomia d’avanguardia o presunta tale. Nel firmamento della cucina meridionale la stella di Ercole Villirillo brilla da tanti anni ininterrottamente, partendo da un punto fermo: i rapporti umani, saldi, autentici, generosi, sia con i clienti e sia con i fornitori. Salvatore Gaetano, generale manager del gruppo televisivo, che è il primo in regione per ascolti Auditel certificati, ha commentato: “Una tappa da Ercole, che VideoCalabria annovera fra i propri amici più sinceri, è prima di tutto un’esperienza di sentimenti, di valori, di princìpi sani. Nessuna recita, se non quella del palcoscenico del cibo che diventa arte nella sua semplicità, nell’accurata selezione della materia prima”. Intervenendo nel presentare a un gruppo di importanti imprenditori il progetto “Io Scelgo Calabria”, Salvatore Gaetano ha affermato: “Con la trasmissione televisiva stiamo dando nuova forza a un progetto mediatico e di comunicazione integrata che si sta muovendo su più fronti: dai social alla tv, dal cartaceo a internet, alle iniziative pubbliche sul territorio, basate su un confronto diretto con i protagonisti dell’economia, delle imprese, della società. La prossima settimana partiremo con le proposte concrete, lanciando un’iniziativa che riscuoterà senz’altro successo, perché è capace, da sé, di generare fatti positivi, fatturato, esaltazione dell’identità territoriale”.

La quarta puntata di “Io Scelgo Calabria” andrà in onda venerdì 24 febbraio alle ore 21, con repliche domenica 26 febbraio alle ore 12.20 e lunedì 27 febbraio alle ore 23.00. Ospite anche l’on. Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo, per affrontare alcune questioni legate a uno dei settori potenzialmente trainanti dell’economia regionale. Massimo Tigani Sava, a proposito della quarta puntata, ha affermato: “Il vasto progetto denominato Io Scelgo Calabria che stiamo portando avanti assieme a Salvatore Gaetano, ha una grande forza non solo in termini di contenuti, ma anche di capacità mediatica: utilizziamo infatti tutti i mezzi a disposizione: la tv, la web tv, i social network, i giornali online, il magazine cartaceo e anche l’editoria libraria. A tal proposito voglio anticipare che l’esperienza vissuta a tu per tu con la cucina superlativa di Ercole Villirillo, che stiamo esaminando a 360 gradi, verrà valorizzata da una nostra prossima pubblicazione, nell’ambito della collana editoriale “Semi” che tanto successo di pubblico sta riscuotendo anche al di fuori della Calabria. Il progetto Io Scelgo Calabria nasce con la precisa volontà di offrire un contributo decisivo, autorevole, immediato, pratico e concreto allo sviluppo della Calabria, mettendo in primissimo piano il lavoro vero della gente vera, i sacrifici, gli sforzi, i sogni, le speranze di tanti Calabresi che non hanno nessuna voglia di arrendersi, né intendono rinunciare alla loro antichissima cultura, alla loro identità, ai loro stili di vita. Ecco perché una tappa di questo viaggio non poteva non fermarsi a riflettere sulla vicenda, prima umana e poi professionale, di Ercole. I grandissimi cuochi non stravolgono la materia prima, ma sono quelli, come sa fare Ercole, che la guidano con semplicità e naturalezza verso gli infiniti percorsi del gusto, con amore, con una tecnica mai aggressiva, con un spirito arricchito e modellato sul campo, secondo i canoni della migliore bottega artigiana rinascimentale. Io Scelgo Calabria premia l’identità autoctona non degenerata in stili e in vezzi che nella migliore delle ipotesi sono figli di provincialismo smorfioso, e nei casi peggiori tradiscono apertamente il dna di una regione che ha bisogno solo di essere rispettata e di credere in se stessa. La Calabria è, da millenni, la culla della civiltà occidentale e come tale deve essere riscoperta!”.